LE CASTAGNE

LE CASTAGNE

postato in: News | 0

Castagne a San Martino, una tradizione che quest’anno è messa a rischio dalla scarsa produzione.

Colpa delle gelate invernali che hanno fatto calare la produzione del 30%. a livello nazionale.

La Coldiretti ha stimato  una produzione nazionale inferiore ai 25 milioni di chilogrammi.

Anche se non mancano esempi positivi in alcune  parti d’Italia come il Piemonte.

Non fa eccezione invece la nostra regione che alla vigilia di San Martino deve fare i conti con balzelli causati dalla scarsa quantità.

Poche ma buonissime le castagne possono essere consumate in varie modi: arrosto (dopo averle incise sul lato bombato mettendole  in una padella di ferro con il fondo forato e cuocerle o sul fuoco vivo o in forno per circa 30 minuti, dopo la cottura si consiglia di avvolgerle in un canovaccio umido); lesse (dopo averle lavate accuratamente, cuocerle in abbondante acqua salata per circa 40 minuti); cotte in latte e zucchero; usate per particolari ripieni, nella preparazione di primi piatti o elaborati secondi a base di carne.

Iscriviti e condividi